NUMERO VERDE
800193712

Gli scienziati dicono che la muffa domestica minaccia la respirazione

MCS America News (http://www.mcs-america.org) Traduzione a cura di A.M.I.C.A.

L’esposizione alla muffa degli ambienti interni è associata significativamente ad una scarsa salute dell’apparato respiratorio, all’asma, alla sensibilità chimica e alle allergie secondo l’Agenzia per la Protezione Ambientale (EPA) degli Stati Uniti. Vivere in una casa umida o con muffa è pericoloso anche per la salute dei bambini secondo gli scienziati dell’Unità di Salute Ambientale NCPHP di Sofia in Bulgaria. La muffa può causare raffreddore, congestione, irritazione degli occhi, respiro corto, congiuntivite, asma e allergie. Attualmente non ci sono regole o standard dell’EPA sulle contaminazioni da muffe dell’aria, perciò sta a ciascuno controllare le muffe in casa. Le spore delle muffe proliferano sulle superfici umide, per esempio il legno, la carta, la moquette e le piastrelle del soffitto.

Per controllare la muffa si deve:

  • asciugare le aree danneggiate dall’acqua entro 24-48 ore;
  • liberarsi dell’eccesso di acqua o dell’umidità;
  • aggiustare i tubi che perdono e altre fonti di ingresso dell’acqua;
  • ventilare i bagni e le altre aree umide aprendo le finestre o usando dei ventilatori;
  • usare ventilatori mentre si cucina, si lavano i piatti e si pulisce;
  • fare un buon isolamento per ridurre la condensa;
  • sistemare le impostazioni del frigorifero per ridurre la condensa.

Nelle aree dove c’è un problema costante di umidità non mettere della moquette (per esempio dove ci sono fontanelle, lavandini o pavimenti delle fondamenta con perdite o con frequente condensa).

Quando si cerca una nuova casa è importante fare un’attenta ispezione delle muffe. Queste si possono nascondere dentro alle pareti, sotto alle moquette e negli attici. Dovrebbe essere preventivata la richiesta di una consulenza con un ispettore esperto nell’individuare le muffe prima di acquistare una casa.

Le persone con sensibilità chimiche devono essere estremamente attente alle muffe e non dovrebbero occupare una casa che ha avuto una contaminazione da muffe. Vivere nelle aree dove c’è relativamente poca umidità non è sempre una garanzia di protezione dalle muffe. Anche le spore secche delle muffe possono causare problemi. Phoenix in Arizona è un esempio di area asciutta con un’alta densità di spore secche di muffe.

Con una minima prevenzione la “casa dolce casa” può essere “casa sicura casa”.

Riferimenti

• T. Antova, S. Pattenden, B. Brunkreef, J. Heinrich, P. Rudnai, F. Forastiere, H. Luttmann-Gibson, L. Grize, B. Katsnelson, H. Moshammer, B. Nikiforov, H. Slachtova, K. Slotova, R. Zlotkowska, T. Fletcher, Esposizione alla muffa interna e salute respiratoria dei bambini nello studio PATY, J. Epidemiol Community Health, 2008 Aug: 62(8): 708-14.
• US. EPA, Mold Resources, June 23rd 2008:
http://www.epa.gov/iaq/molds/moldresources.html

  • è importante tenere sotto controllo l'umidità presente negli ambienti abitati, il suo eccesso è dannoso per la salute delle persone e delle cose.
  • Tergo® per bloccare definitivamente l'umidità di risalita nelle murature.
  • TERGO® è rivolto a chiunque abbia a cuore la propria casa, la sua salute e quella dei propri cari.
  • TERGO® ha un prezzo d'acquisto contenuto e non necessita di altri interventi a supporto.